CIIP ringrazia il Presidente Giorgio Napolitano per il grande sostegno a salute e sicurezza sul lavoro

NapolitanoIl Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha costantemente sostenuto la difesa della salute e della sicurezza dei lavoratori, facendone un tratto distintivo per tutto il suo lungo mandato. Attenzione, moniti, vicinanza ai familiari delle vittime sul lavoro, sollecitazioni continue a Governo, al Parlamento, alle Istituzioni e alle parti sociali - a fare sempre di più.

Pochi mesi dopo il suo insediamento volle la realizzazione, a Roma, di un monumento che ricordasse le vittime degli infortuni su lavoro da porre all'entrata della sede centrale INAIL all’EUR e ogni primo maggio il Presidente non ha mai fatto mancare la sua presenza con una breve cerimonia davanti al monumento.

La stella alla memoria ai familiari delle vittime dei tragici incidenti avvenuti alla Thyssenkrupp di Torino, a Porto Marghera e alla ''Truck center'' di Molfetta o, all’agosto di ogni anno, alle 262 vittime di Marcinelle, sempre rendendo attuale il ricordo.

Attenzione ai giovani precari - soprattutto di origine straniera - costretti ad agire nel sommerso.

Il 10 aprile l'emanazione del “Testo unico sulla sicurezza sul lavoro'', il decreto legislativo 81/2008 di attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123: “un provvedimento” - è scritto in una nota diffusa dal Quirinale - ''su cui si è registrato un largo consenso nelle commissioni parlamentari e col quale si compie un importante passo avanti, condizione per una più efficace azione su tutti i fronti di impegno per la sicurezza sul lavoro''.

CIIP ha avuto l’onore di avere il suo Alto Patronato a molte iniziative, ad iniziare la concessione del logo dell’Anniversario della Unità d’Italia (1861-2011) con il sostegno ai “150 Anni della Prevenzione”, ai patrocini alle iniziative internazionali, alle Giornate Workers Memorial Day.

grazie